WELFARE AZIENDALE


COME AUMENTARE LA PRODUTTIVITA, FAR FELICI I TUOI DIPENDENTI E PAGARE MENO TASSE?

Lo so che il titolo di questo articolo ti sembra assurdo, ma se avrai la pazienza di leggerlo fino in fondo scoprirai che risparmiare sugli stipendi dei tuoi dipendenti e renderli felici è oggi possibile grazie alle ultime novità normative.

Tanto che questo titolo potrebbe diventare l’obiettivo per la tua azienda per il nuovo anno. Ti piacerebbe risparmiare sulle tasse mentre fai tutto questo?

Sì, perché il Welfare Aziendale é lo strumento che ti permette di raggiungere questo obiettivo.

Andiamo con ordine! Se non hai mai sentito parlare di Welfare Aziendale, la-sciami che te lo spieghi in poche righe. 
Se ne hai già sentito parlare, ti invito comunque a perdere qualche minuto perché desidero capire se chi te lo ha spiegato finora te lo ha spiegato nel modo corretto.

Il Welfare Aziendale é la rivoluzione nella gestione della tua azienda: abbassi il costo del lavoro e aumenti la produttività!
Come? Al posto di offrire soldi in busta paga ai tuoi dipendenti, offri beni e servizi con i derivanti vantaggi fiscali. 

Il vantaggio é che il valore economico che offri in Welfare Aziendale ai tuoi dipendenti non é imponibile contributivo e fiscale.

In poche parole: se riconosci € 1.000 lordi ai tuoi dipendenti in denaro, la tua azienda dovrà sostenere un costo pari a 1.300 euro circa. Ma il tuo di-pendente riceverà netti solo 500 euro circa. Come vedi dei 1300 euro versati dalla tua azienda… solo 500 euro vanno netti in busta paga al lavoratore che resta molto scontento di questa enorme differenza fra il lordo ed il netto. Invece se eroghi 1.000 euro in Welfare Aziendale, il costo che la tua azienda dovrà sostenere sarà di 1.000 euro e il tuo dipendente riceverà tutti i 1.000 netti in beni e servizi. Così sia tu che il dipendente sarete felici.

È un vantaggio importante per tutti, non trovi?

Bene, ora pensa di utilizzare questo vantaggio economico per raggiungere degli obiettivi che la tua azienda si pone. Ecco qualche esempio:

  • Puoi premiare i tuoi dipendenti al raggiungimento di uno o più obiettivi;
  • Puoi attrarre nuovi talenti;Puoi trattenere i talenti che sono presenti nella tua azienda, battendo la concorrenza;
  • Puoi ridurre l’assenteismo;
  • Puoi migliorare l’ambiente di lavoro;
  • Puoi ridurre il costo del lavoro.

Potrei continuare oltre, ma preferisco farti un esempio concreto, così da farti capire anche perché il lavoratore sarà contento del Welfare Aziendale.

 

                                ESEMPIO:

Ipotizziamo che come datore di lavoro, hai riconosciuto un aumento di sti-pendio di 513 euro (netti) al tuo dipendente.

Tu, imprenditore per pagare al tuo dipendente questi 513 euro, in realtà fra tasse e contributi ne paghi in totale 1374 euro.

Analizzando le esigenze di questo specifico lavoratore possiamo scoprire che quei 513 euro gli servono a pagare una parte dell’asilo dei suoi due figli.

Quindi facciamo adesso due conti in tasca al dipendente.

L’asilo per i suoi 2 figli costa 1000 euro al mese, e quindi quei 513 euro di aumento che ha ricevuto dal suo datore di lavoro non gli bastano nemmeno a pagare un mese di asilo. Al contrario con un piano di Welfare Aziendale il suo datore di lavoro può pagargli i 1000 euro dell’asilo al posto di pagargli il superminimo di 513 euro.

Ti chiederai “Ma il datore di lavoro non sta spendendo di più? ”.

In realtà NO!

"L’azienda apparentemente paga di più, in realtà su quella somma pagata direttamente all’asilo non deve pagare né contributi né IRPEF."

Infatti prima l‘azienda versava 1374 lordi per far avere al suo dipendente 513 euro netti.
Invece adesso l‘azienda può versare 1000 euro per pagare l‘asilo al dipendente così che il dipendente riceverà un vantaggio di 1000 euro.

Incredibile!!! In questo esempio puoi facilmente comprendere come il Welfare Aziendale sia utile sia al dipendente che ci guadagna, e anche l‘imprenditore potrà spendere di meno per quel dipendente. Tutti felici insomma! 😉

Per il dipendente il vantaggio è enorme, infatti così la sua azienda gli paga l’asilo per intero, lasciandogli interamente disponibile il suo stipendio base. In questo modo l’azienda ha un costo del lavoro inferiore e al tempo stesso riesce a rendere più felice il suo dipendente.

Lo stesso meccanismo funziona anche per i premi di risultato.

Si possono creare sistemi per cui il valore di beni e servizi di Welfare Aziendale può aumentare al raggiungimento di un determinato valore di fatturato, o di riduzione dei resi di magazzino o di scarti di produzione.

Un modo diverso per dare un premio.

E tutto questo senza la necessità di coinvolgere per forza il sindacato.

Ad esempio in una azienda siamo riusciti a creare un aumento della produttività, ovvero dei pezzi che i lavoratori dovevano creare ogni ora, del 20% soltanto presentando a loro vantaggi del sistema di Welfare Aziendale.

Non solo! Sono stati previsti degli incentivi per chi è disponibile a lavorare in caso di necessità persino il sabato mattina. E tutti i lavoratori si sono dimostrati disponibili.

Perché questo? Perché anche il lavoratore comprende che ci guadagna ed è contento.

Ecco come adesso puoi: aumentare la produttività, far felici i tuoi dipendenti e pagare meno tasse allo stesso tempo.

Il Welfare Aziendale può diventare quindi lo strumento per raggiungere gli obiettivi che la tua azienda si pone per il 2020 e per gli anni seguenti.

IL WELFARE AZIENDALE È LA SOLUZIONE!


Richiedi gratuitamente l'Analisy e scopri come poter diventare finalmente sereno nella gestione della tua azienda e dei tuoi dipendenti.

SCOPRI DI PIÙ

PERCHÈ È IMPORTANTE COMUNICARE IL WELFARE AZIENDALE


Di Gabriele Guerra

Prestazioni, opere, servizi, corrisposti al dipendente in natura o sotto forma di rimborso spese, aventi finalità che è possibile definire sinteticamente di rilevanza sociale: questo è il Welfare Aziendale.

Il motivo è semplice: la definizione è corretta ma tecnica, da giuristi, che non incentiva per nulla un imprenditore come te a continuare a leggere questo articolo.

Quindi perché dovrebbe piacere ai tuoi dipendenti?
Cosa mai ne potrebbero capire o comprendere dei vantaggi che il Welfare Aziendale riserva anche a loro?

La comunicazione è un elemento importante del piano di Welfare Aziendale!

Il successo del Welfare Aziendale e degli obiettivi che la tua azienda si è posta dipende da come lo comunichi, da come lo spieghi ai tuoi dipendenti e collaboratori. Non basta prendere un portale e pretendere che “si arrangino”!
È necessario spiegare le opportunità generate dal Welfare Aziendale ed in particolare del tuo piano.
I tuoi dipendenti devono fidarsi di te, che quello che gli stai proponendo va davvero a vantaggio loro.

Personalmente approfitto dei questionari che ho studiato con la mia equipe. Sono domande specifiche e che vanno a toccare tutti i punti di interesse che riguardano i beni e/o servizi di Welfare Aziendale. Il questionario serve all’azienda e soprattutto al tuo personale. È un importante strumento di comunicazione e di spiegazione di tutti i beni o servizi di cui potrebbero aver accesso. In questo modo spesso vinco la diffidenza e cominciano le domande. Se non te ne fanno, vuol dire che non lo stai comunicando bene e sta passando tutto nell’indifferenza. In poche parole il tuo piano di Welfare Aziendale non funzionerà!

Se non parli, non fai il questionario, non ascolti le loro necessità, e gli presenti un portale, in realtà stai comunicando qualcosa di importante: che non ti interessa nulla dei tuoi dipendenti, la tua forza lavoro, quella che spesso può fare la differenza. Invece comunicare il Welfare Aziendale nella tua azienda è un’occasione per fortificare, o creare, una nuova relazione con il tuo personale. 

Il Welfare è uno strumento di benessere! Varia da persona a persona, da azienda ad azienda!

Se comunichi correttamente, potresti accorgerti che ci possono essere degli aspetti che non conoscevi della tua realtà imprenditoriale! Questa rivista, nasce con lo scopo di parlare, comunicare prima di tutto a te, imprenditore, perché tu possa capire e comprendere come il Welfare Aziendale può davvero aiutare la tua azienda.

Sei un imprenditore che ha un piano di Welfare Aziendale che non funziona?

Vuoi capire perché i tuoi dipendenti non stanno utilizzando il Welfare della tua azienda?

SCOPRI DI PIÙ